Autenticazione di firma per passaggi di proprieta’ di veicoli per i quali non si dispone del certificato di proprietà

Descrizione Procedimento 
E’ necessaria la presenza del venditore e dell’acquirente.
Sono autorizzati ad autenticare le firme degli atti, oltre ai notai, gli Uffici Comunali e i Titolari degli Sportelli Telematici dell’Automobilista (STA) di cui all’art. 2 D.P.R. n. 358/2000, e cioè i Titolari delle Delegazioni dell’ACI e delle Imprese di Consulenza Automobilistica che hanno attivato lo STA, oltre che gli Uffici Provinciali della Motorizzazione (DTT) e gli Uffici Provinciali dell’ACI che gestiscono il P.R.A.
Quando il veicolo sia privo del Certificato di Proprietà (anche se si dispone del Foglio Complementare), la dichiarazione di vendita deve essere redatta su un modello separato a firma sia del venditore che dell’acquirente.
Documentazione richiesta
• Documento di riconoscimento valido del venditore e dell’acquirente;
• Il Foglio Complementare del veicolo;
• Dichiarazione di vendita con la firma del venditore e dell’acquirente autenticata (modello allegato);
• La fotocopia della carta di circolazione del veicolo;
• N. 1 marca da bollo da € 16,00.

Costo
€ 0.52 per il pagamento dei Diritti di Segreteria (più € 16,00 in marche da bollo).

Per ulteriori informazioni:  http://www.aci.it

Rif. Normativi 
art. 7 del decreto legge n. 223 del 4 luglio 2006