"Misure straordinarie e urgenti a sostegno delle famiglie per fronteggiare l'emergenza economico - sociale derivante dalla pandemia SARS-CO V2"

...

17/04/2020

Modalità di presentazione, modello di domanda, e F.A.Q.

Possono fare richiesta i nuclei familiari residenti e domiciliati nel Comune alla data del 23.02.2020:
a) i cui componenti siano (almeno una condizione): lavoratori dipendenti o autonomi che abbiano subito una sospensione o una riduzione di attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19 e i cui datori di lavoro non abbiano acceduto alle forme di integrazione salariale o vi siano transitati a seguito del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18; lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa iscritti alla gestione separata di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19; titolari di partite IVA, ovvero soci di società iscritti alla gestione dell’assicurazione generale obbligatoria (AGO) di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19; collaboratori di imprese familiari di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19; privi di reddito di lavoro o di impresa alla data del 23 febbraio 2020.
b) con reddito inferiore a € 800,00 mensile netti relativamente al periodo 23.2.2020/23.4.2020.
Non beneficiano dell’Indennità i nuclei familiari composti fino a tre persone nei quali almeno un componente percepisca una pensione o un reddito derivante da lavoro dipendente o da attività lavorativa non sospesa o non ridotta per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19, il cui importo sia uguale o superiore a euro 800,00, alla data di presentazione della domanda.

Modalità di presentazione della domanda;

a) la domanda potrà essere trasmessa al competente ufficio sociale nelle seguenti modalità:
1. a mezzo PEC (posta elettronica certificata) all'indirizzo protocollo@pec.comune.valledoria.ss.it (solo per chi sia in possesso di una casella P.E.C.);
2. tramite posta elettronica ordinaria all'indirizzo protocollo@comune.valledoria.ss.it (per tutti coloro che non dispongano di casella P.E.C.);
3. Con presentazione dell'originale cartaceo al protocollo dell'ente attraverso la cassetta postale posta all'esterno della casa comunale e dedicata esclusivamente alla raccolta delle istanze relative alle prestazioni sociali ed economiche legate allo stato emergenziale derivante dalla pandemia SARS-CO V2;

b) chi avesse provveduto a presentare l'istanza in argomento omettendo di comunicare il codice IBAN per il pagamento, NON DOVRA' RIPRESENTARE LA DOMANDA SU NUOVO MODELLO, ma procedere alla semplice integrazione dell'istanza già acquisita al protocollo. L'integrazione dovrà avvenire trasmettendo copia in formato immagine dell'iban utilizzando le stesse modalità già utilizzate in precedenza e specificando nell'oggetto che si tratta di "integrazione alla domanda di misure straordinarie e urgenti a sostegno delle famiglie presentata in data...".

 

Recapiti per informazioni: servizi Socio-Assistenziali del Comune di Valledoriatel 079 5819030 / 020