Rilascio certificazioni anagrafiche (stato libero)

Descrizione Procedimento 

E' il certificato che serve a comprovare la libertà di stato di una persona (celibe/nubile, vedovo/a, già coniugato/a).
Nell'ambito di procedimenti amministrativi (nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i gestori e esercenti pubblici servizi, che sono tenuti ad accettarla), in alternativa alla certificazione ordinaria il cittadino può fare ricorso all'autocertificazione o richiedere l'acquisizione d'ufficio dei certificati necessari.
Questo certificato ha validità di 6 mesi dalla data di rilascio, ma è ammessa la facoltà di prorogarne i termini di validità nel caso in cui l'interessato dichiari, in calce allo stesso certificato, che le informazioni contenute non hanno subito variazioni dalla data di rilascio.
Eventuali richieste da evadere a mezzo servizio postale devono necessariamente essere correlate da:
• Fotocopia del documento di identità in corso di validità del richiedente;
• Importo in moneta per il pagamento dei diritti di segreteria;
• Busta affrancata per la risposta;
• Eventuali bolli.

Costi
I certificati anagrafici sono soggetti al pagamento dell'imposta di bollo fin dall'origine a meno che non siano previste esenzioni per lo specifico uso al quale tali certificati sono destinati.
• € 0.52 se in bollo (più € 16,00 in marche da bollo);
• € 0.26 se esente (tab. B - DPR 642/72 e successive modificazioni).

Durata del procedimento
Rilascio immediato.

Rif. Normativi 
D.P.R. n. 223/1989;
L. 24/12/1954 n. 1228;
D.P.R. 642/72 e succ. mod. e int. ;
L. n. 604/1962 (tabella D).